Vigneti



Di assoluto pregio sono i vigneti di riferimento per i vini proposti da ROCCA DEI SANNITI VITICOLTORI, insediati tutti in zone spiccatamente collinari dell’area del Sannio Beneventano. Essi hanno origine prevalentemente vulcanica, con caratteristiche argillo-calcare più o meno accentuate, a seconda dei siti. La ventilazione è generalmente persistente, a motivo della loro altitudine rispetto al livello del mare. L’escursione termica è, peraltro, accentuata in ragione dell’ampia esposizione solare giornaliera tipica del Sannio Beneventano.

Le condizioni di coltura sono pertanto segnatamente favorevoli per assicurare la più ricca e persistente maturazione dei grappoli. Le estati inoltrate consentono vendemmie manuali in periodi temporalmente protratti in autunno. L’Aglianico del Taburno D.O.C.G. trae origine da vigneti siti nel comune di Torrecuso, centro di eccellenza enologica posto lungo le pendici del Monte Taburno, a pochi chilometri da Benevento. Sono situati a un’altitudine di 350 metri circa ed esposti in gran parte a Sud-Est.

La Taburno Falaghina del Sannio D.O.P. è espressione di selezionati vigneti situati pure essi nella parte collinare dell’Area del Taburno e rientranti nel territorio di produzione delimitato dalla omonima D.O.P. Il Greco di Tufo D.O.C.G. e il Fiano di Avellino D.O.C.G. costituiscono grande risultato enologico di vigneti posti sui fianchi che disegnano la Valle del fiume Sabato, al confine delle province di Benevento ed Avellino, a un’altitudine di 450 metri circa.